Crea sito

D.M. 31.03.2011 – Decreto revisione prezzi 2011

Share:
Condividi
Sulla Gazzetta Ufficiale n. 89 del 18 aprile u.s.. è stato pubblicato il Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti 31 marzo 2011 con il quale, ai sensi dell`art.133, comma 6 del Codice dei Pubblici Contratti, il Ministero ha individuato le variazioni percentuali annuali relative all`anno 2010 dei singoli prezzi dei materiali da costruzione più significativi, ai fini della determinazione delle relative compensazioni. In particolare, con il D.M. in oggetto, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, ai sensi dell`art. 133, comma 4 e 6 del decreto legislativo n. 163/2006, ha rilevato che i prezzi dei materiali da costruzione più significativi dell`anno 2010, rispetto all`anno 2009, non hanno subito variazioni percentuali, in aumento od in diminuzione, superiori al 10%. Quanto alla determinazione delle compensazioni relative ai materiali da costruzione impiegati nelle lavorazioni contabilizzate nell`anno 2010, il decreto specifica che, per le imprese che hanno presentato offerta nel 2008, occorra far riferimento ai prezzi medi e alle variazioni percentuali rilevate nell`Allegato 1 del Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 9 aprile 2010 che prevedeva tra l’altro l’aumento del solo geotessile tessuto non tessuto mentre gli altri materiali erano tutti in diminuzione. Sempre in relazione alle lavorazioni contabilizzate nel 2010, per le imprese che hanno presentato offerta nel 2007, viene rilevato che, ai fini della determinazione delle compensazioni, occorre fare riferimento ai prezzi medi e alle variazioni percentuali annuali rilevati sia nell`Allegato 1 che nell`Allegato 2 del D.M. 9 aprile 2010. Per quanto riguarda, poi, le offerte antecedenti al 2007, la compensazione, sempre in relazione alle lavorazioni contabilizzate nel 2010, andrà quantificata tenendo conto, in funzione dell`anno di presentazione dell`offerta, oltre che dei dati riportati negli Allegati 1 e 2 del D.M. 9 aprile 2010, anche dei valori rilevati nelle Tabelle allegate ai vari Decreti Ministeriali emanati negli anni precedenti. Si ricorda inoltre che, come disposto dall`articolo 133, comma 6-bis del Codice dei Contratti Pubblici, l`appaltatore, a pena di decadenza, ha 60 giorni di tempo dalla pubblicazione del Decreto Ministeriale per presentare istanza di compensazione alla Stazione Appaltante, e che tale termine scadrà il prossimo 17 giugno.

D.M. 31.03.2011 – Decreto revisione prezzi

 

Be Sociable, Share!

This entry was posted on giovedì, aprile 21st, 2011 at 12:00 and is filed under 7 Decreti Adeguamento Prezzi, Ultime novità normative. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

*